Tag: madame con le paterle

about::: Madame con le paterle di una certa madamin frills

solo su notenews.it

Madame con le paterle

(traduz per i non piemontesi:  donne in ciabatte)

di madamin frills, elegantemente perfida

 Non so voi, ma ciò che proprio non sopporto sono le “madame con le paterle”, quelle che escono in ciabatte da casa, per andare a far la spesa, in farmacia, al bar, purtroppo ovunque.

Ora, capisco tutto, c’è la crisi, occorre tagliare su qualcosa, poi gli appartamenti sono pieni zeppi di ogni sorta, e possedere una cabina armadio è ormai diventato un must per ricchi o mantenute. Premesso ciò, è anche vero che ci sono in giro parecchi outlet o discount della calzatura, o splendidi banchi al mercato dove, per venti euro riesci a trovare un paio di scarpe più che accettabili che sostituirebbero di buon grado le ciabatte che le tal signore usano anche per uscire.

L’altro giorno ne ho incontrata una in posta: una classica madama piemontese con le paterle rosso rubino leggermente usurate in punta. Avrei quasi voluto accompagnarla al vicino negozio “Millepiedi”,  ma la buona educazione mi ha trattenuta.

Allargando il discorso, mi capita spesso di osservare le persone quando sono in coda ad aspettare. Lo faccio da quando sono ragazzina. E sono giunta ad una conclusione: la maggior parte della gente è sciatta e insipida e non ha la più pallida idea di cosa sia stile e buon gusto. Così mi diverto assai a rifare il look, a mente, per passare il tempo. Non me ne sfugge uno: dalla ragazza truccata da Moira Orfei con indosso una tuta che fa scintille, e chiede “due etti di prosciutto al macellaro”, alla tizia con gli stivali bianchi da cowboy, collant color carne che enfatizzano le sue cosce tutt’altro che filiformi, volutamente non nascoste da una minigonna ascellare, al ragazzo con jeans e felpa sformati che indossava negli anni ’90, passando per il signore che ha l’ardire di accostare un paio di pantaloni blu eleganti con sandali da frate…orrore.

 In questo marasma dove l’unica regola è il cattivo gusto, ci sono delle eccezioni che talvolta riescono a sorprendermi: certi accostamenti stilosi di persone agée, dai settanta in su. A NY hanno dedicato un blog al fenomeno, fotografando per strada attempate signore e  rugosi signori, con look ricercati e personalissimi, incuranti dell’opinione altrui.

Regalatevi un giro su www.advancedstyle.com e prendete nota.

Okay, qui non siamo nella Big Apple, dove tutto è permesso e nessuno si sente ridicolo, ma una manciata di stile farebbe bene un po’ a tutti.

Agli occhi e all’animo.

www.emmatravet.it

TAGS